background

Il nostro nome è mai più! - un cammino italiano per il dialogo di 1’300km circa  ...

Un viaggio a piedi del duo “il nostro nome è mai più!” (ispirato dalla bella e umana canzone di Jovanotti, Luciano Ligabue e Piero Pelù)

Guerre, depressioni, solitudine, ingiustizie e indifferenza


Noi, Sonja e Marius Balducci, una coppia bolzanina di artisti eclettici, camminiamo da Verona, città dell’amore, a Santa Maria di Leuca da metà giugno per circa tre mesi per il dialogo, con un carretto allegro e indossando abiti in pink recuperati, colorati e decorati in casa nel segno della sostenibilità…  

Dall’inizio di questo progetto le nostre idee si sono evolute verso il pensiero del sorriso, questo lasciando le utopie…

Parliamone!  

Sostenibilità, la radice di questo albero che tutti abbiamo nel cuore, rispetto, amore!

Camminando se ne incontrano molti di alberi, questi alberi siamo noi, non pensiamo alle nostre foglie che cadranno in autunno in quanto esiste una rinascita per la natura e per noi…  

Cosa c’è di più sostenibile dell’antico e bel camminare?

Farlo per aprire la mente, la coscienza, per osservare i dettagli degl’uomini, della natura e farlo con il cuore.  

Sonja (Svizzera) e Marius (Veneziano) facciamo questo da Verona a Santa Maria di Leuca portando un sorriso per riceverne un altro, per il dialogo, per regalare un po’ di allegria e amore e contro l’egoismo, l’ignoranza, l’indifferenza, le ingiustizie, le bugie e la solitudine.

Perché a volte può succedere che l’uomo cada insieme all’albero con tutti i suoi rami - le sue e anche le nostre nuove generazioni.

Nel nostro territorio abbiamo scritto a tutte le agenzie marketing e grandi aziende che ci sono venuti in mente, alla provincia e alle enti di turismo per ricevere un qualsiasi piccola sponsorizzazione o un semplice aiuto finanziario per questa lunga camminata.

Purtroppo queste nostre richieste non hanno dato frutti.  

“Questo” per noi è passato e dimenticato. “il nostro nome è mai più” e più vivo che mai con l’azione PinkPunk!

Il fiore di questo nostro progetto è nato, ora sta sbocciando e terrà la sua grande apertura per tutte l’estate.

Abbiamo già tantissimi segni di partecipazione cominciando con dei like o share sui social, persone entusiaste di essere con noi, alcuni ci hanno prestato attrezzature per questa avventura, altri ci hanno dato qualche piccola offerta sulla strada, amici, piccoli e grandi commercianti ci hanno aiutato generosamente, con buoni consigli e con offerte date con il cuore e forse anche per il nostro pink: il colore che per noi rappresenta lo spirito, la positività e simpatia, soprattutto nella nostra colorita Piazza Erbe di Bolzano.  

Senza questa partecipazione questo progetto non sarebbe stato possibile.

Sappiamo tutti che per il passato e il presente: è dura. Pertanto il valore di ogni segno di questa solidarietà per noi è ancora più alto!

Grazie!

Voi fate e farete vedere che quando si condivide l’amore e un po’ di gioia, tutto raddoppia! Gratitudine è una delle parole più belle! E sarà così anche per tutti quelli che in qualche maniera ci aiuteranno a realizzare questa bella follia verso il sole per poter portare un po’ d’amore e dialogo.

Noi siamo fighi, voi siete fighi, quelli che verranno sono fighi – siamo tutti (esclusi nessuno) PinkPunk!

Per tutti quelli che desiderano una vacanza economica, sana, semplice, umana e divertente, questa potrebbe essere la solare soluzione.

Ognuno camminando con noi si sentirebbe leggero e potrebbe liberare la mente e lo spirito, dare un segnale finalmente giovane e positivo a questo mondo già troppo sofferente.

Da due, si sa, potremo arrivare in tremila o anche più

Vi aspettiamo tutti: l’avvocato che ha divorziato dalla moglie, quello uscito di galera, la vecchietta che non vuole andare in casa di riposo perché ce la fa ancora, il ragazzo che cerca l’amore della sua vita, il chimico, la prostituta, il dimenticato, la cinese, il nero, l’araba, il russo e altri ancora come la musicista, lo scrittore in crisi, la poetessa, l’uomo d’affari che sta pensando di diventare un clochard, il prete socialista, il soldato…

...anche per solo qualche giorno accompagnateci un po’ – sarà bello!

Un esodo lontano dall’ipocrisia per una libertà di coscienza!  

Se volete esprimere la vostra solidarietà con una piccola offerta, un piatto di minestra o con un alloggio spartano vi diciamo grazie in anticipo.

Comunque che ci offriate o no qualcosa, noi vi aspetteremo, con un sorriso e un bicchier di vino a buon mercato sul nostro cammino!


Sonja e Marius


CONTATTI